Vandali alla colonia felina di Novara, in via Manara

La cattiveria è, sempre, poco comprensibile per chi ha un cuore grande. E forse, il tipo di azione negativa più incomprensibile è proprio quella che sboccia non provocata, che nasce apparentemente senza ragione ovvia e visibile. E certamente c’era malvagità in chi, tra i vandali alla colonia felina di Novara di via Manara, si è divertito a distruggere le casette rifugio mici ospiti.

Vandali alla colonia felina di Novara
Fonte: www.lastampa.it

L’atto violento ha avuto luogo, con tutta probabilità, nella notte tra sabato 12 e domenica 13 ottobre. A rendersi conto dell’amara sorpresa sono state le volontarie dell’Associazione Felina Novarese, deputata a occuparsi degli animali e gestire la colonia.

banner

Lionella Fornari, dell’Associazione Felina Novarese, ha raccontato nel dettaglio la faccenda a “LaStampa.it”.

Quei mici credo che non abbiano mai creato problemi o disturbo a nessuno essendo in una zona isolata, all’estrema periferia Sud-Est della città. Eppure per chissà quale sadico piacere, degli incivili probabilmente nella notte tra sabato e domenica hanno raggiunto la colonia decidendo di seminare scompiglio e distruzione. Le casette sono state demolite, rovesciate, danneggiate.

Ad aggiungere la beffa al danno, quasi come fosse uno schiaffo del destino, la colonia era stata trasferita nella sede di via Manara non molto tempo fa.

La colonia era stata trasferita di una decina di metri  nei mesi scorsi a causa dell’avvio dei lavori di ristrutturazione di una palazzina che in passato era abbandonata. La nuova posizione è stata concordata con il proprietario terriero. Abbiamo ricavato lo spazio per la colonia sulla riva di un campo agricolo che viene regolarmente coltivato.

L’interrogativo più importante, in ogni caso, resta il seguente: i vandali alla colonia felina di Novara hanno fatto del male anche ai gatti?

Lionella Fornari, purtroppo, non ha ancora una risposta a questo angosciante quesito.

Non sappiamo se siano stati colpiti anche i mici, per saperlo dobbiamo attendere che gli animali tornino alla colonia.

Senza dubbio, la colonia ora necessiterà di donazioni e aiuto. Chi desiderasse tendere una mano, può trovare sulla pagina Facebook dedicata tutte le informazioni necessarie.